Ci si accontenta della mediocrità, come di un rifugio, quando si perde la speranza di realizzare la bellezza dei propri sogni. Flaubert (via layura)

(via anatomiadellamalinconia)

Non sono mai “io” che decido il “mio” desiderio, ma è il desiderio che decide di me, che mi ustiona, mi sconvolge, mi rapisce, mi entusiasma, mi inquieta, mi anima, mi strazia, mi potenzia, mi porta via. Massimo Recalcati (via psycho91vs)

(via anatomiadellamalinconia)

Io non credo di essere bella, ma quando mi guardi in quel modo, con quegli occhi calmi come se guardarmi fosse tutto quello che hai deciso di fare da lì alla fine dei tuoi giorni, io mi sento “giusta”. Non bella, non perfetta, non migliore: giusta. Susanna Casciani. (via stringimipiuchepuoi)

(Fonte: siamociochepossiamoessere, via amamiduevolte)

Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate. Non si può leggere la mancanza: solo avvertirla. Memorie di una Geisha (via amamiduevolte)
Ma cosa succederà se, mentre aspetto, incontro qualcuno che è pronto a darmi quello che voglio da te? Grey’s Anatomy. (via toanywhere)

(Fonte: no-one-tells-me-who-i-love, via amamiduevolte)

Quando le cose si rompono, non è la rottura in sé che impedisce loro di tornare com’erano prima. È perché si perde un pezzettino e le due parti che restano non si potrebbero incastrare nemmeno se lo volessero. Will ti presento Will, John Green. (via iwroteyouintomyverse)

(via amamiduevolte)

edwardtheodoregeinn:

larcobalenocomescia:

sorrisi-incastrati-fra-le-ossa:

Sorrisi incastrati fra le ossa.

🌈

✖️
Mi giudicano come un libro di figure: si basano sui colori, e dimenticano di leggere. Lana Del Rey (via mophata)

(via cercavomestessadentroalmare)

A volte le cose belle sono così vicine a te che non le vedi. Alla fine andrà tutto bene
©